L’interno della cripta di S.Apollinare dove è sepolto Enrico De Pedis

Pubblicato il 13 Maggio 2012 21:30 | Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2012 21:30

ROMA – Queste foto mostrano l’interno della cripta della chiesa di S.Apollinare a Roma, dove è sepolto Enrico De Pedis, l’ex boss della Banda della Magliana (RIPRODUZIONE RISERVATA)

La prima foto è quella che sta sulla tomba di marmo. La seconda mostra la tomba per intero, sormontata da una Madonna con bambino di ceramica. Il locale è largo una decina di centimetri più della tomba.

La terza foto è della tomba e dell’intero locale visti da fuori. La quarta foto è una delle lampade Liberty che De Pedis vendeva negli ultimi tempi. Ne aveva comprato in Francia uno stock di qualche centinaio e le rivendeva a prezzo adeguato ad antiquari e negozi di arredamento.

Nella mattinata di lunedì 14 maggio, alle 9 la tomba verrà ispezionata con una sonda. Questa “operazione chirurgica” avverrà davanti agli occhi degli avvocati Marilio Prioreschi e Lorenzo Radogna, legali della vedova di “Renatino” Carla, e dei fratelli Marco e Luciano De Pedis. Oltre a loro, ci sarà Simona Maisto che dieci anni fa ha ereditato il travagliato fascicolo sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, avvenuta il 22 giugno 1983. Con il magistrato arriveranno anche gli uomini della polizia scientifica e almeno un medico legale. Lo scopo dell’ispezione è legato alla scomparsa della Orlandi: con questo atto la Procura della Repubblica di Roma intende chiudere almeno un capitolo della vicenda, l’ipotesi che vuole che nella bara di De Pedis siano occultati i resti della ragazza, sparita a 16 anni di età il 22 giugno 1983.