Santiago De Compostela, i funerali delle 79 vittime. Oggi l’apertura delle scatole nere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2013 15:54 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2013 15:58

SANTIAGO DE COMPOSTELA – Lunedì 29 luglio, nella cattedrale di Santiago de Compostela  in Galizia, si sono tenuti i funerali delle 79 persone morte nell’incidente ferroviario avvenuto mercoledì 24 luglio.

Alla cerimonia erano presenti fra gli altri, il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy originario proprio di Santiago De Compostela, il principe Felipe di Spagna con la moglie Letizia e la principessa Elena. Centinaia di persone hanno seguito il funerale da un maxischermo in una piazza fuori dalla cattedrale, mentre molti pellegrini lasciavano fiori e candele sui cancelli della chiesa. Tra i 178 feriti dell’incidente, 60 sono ancora in ospedale.

Martedì 30 luglio, i tecnici della Procura di Santiago di Compostela apriranno le scatole nere. All’apertura assisteranno il direttore dei servizi di sicurezza della circolazione di Renfe (la società che gestisce le ferrovie spagnole) e una commissione giudiziaria. I risultati saranno poi consegnati al giudice dell’istruzione n.3 di Santiago, Luis Alaez.

Intanto, il Municipio ha deciso di assegnare una medaglia d’oro agli abitanti della piccola frazione di Argois, che da pochi secondi dopo il deragliamento fino a tutto il giorno seguente sono intervenuti e hanno aiutato i soccorritori. ”Non ci sentiamo eroi – ha detto un abitante della frazione – Crediamo che in qualsiasi altra parte del mondo avrebbero fatto lo stesso. Quelle immagini e quelle urla non si cancelleranno più dalle nostre menti”.

(Foto Ap/LaPresse e Ansa)