Scala dei Turchi. Abbattuto l’ecomostro, arrivano “i nuovi mostri”: 25 villette

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 settembre 2013 15:25 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2013 15:25

REALMONTE, AGRIGENTO – Abbattuto l’ecomostro, ci sono già i “nuovi mostri” in arrivo alla Scala dei Turchi ad Agrigento. Nel luogo, che le autorità locali vorrebbero diventasse patrimonio dell’Unesco, era stato abbattuto il 6 giugno scorso lo scheletro di un albergo costruito letteralmente sulla sabbia. Ci erano voluti vent’anni di battaglia tra gli ambientalisti e il proprietario dell’albergo. Ma la Scala dei Turchi, una scalinata naturale di marna, particolarissima roccia bianca, non sembra avere pace.

A poca distanza dall’ecomostro abbattuto, è in costruzione un complesso di “nuovi mostri”, 25 villette tirate su velocemente e con tutti i permessi in regola, come scrive Repubblica.it:

“quello del Comune di Realmonte, della Soprintendenza ai Beni Ambientali e Culturali di Agrigento, certificazioni energetiche, perizie giurate”.

Poi c’è uno strano caso di omonimia: l’allora sindaco di Realmonte, che nel 2008 guidava la giunta che ha approvato il piano di lottizzazione “Scala dei Turchi” dove poi è stato costruito il complesso di villette, si chiamava Giuseppe Farruggia. Lo stesso nome del direttore dei lavori del complesso: Giuseppe Farruggia.

Una strana omonimia e e una strana celerità nei permessi concessi in un luogo che dovrebbe essere super-vincolato: Mare Amico ha fatto partire una denuncia che la procura di Agrigento ha raccolto, avviando un’indagine.

Scrive Repubblica.it:

“davanti alla curiosità della Procura, anche la Sovrintendenza ai Beni Culturali che aveva dato incredibilmente e velocemente parere favorevole alla realizzazione delle villette, ha bloccato i permessi che aveva concesso fermando di fatto i lavori del progetto edilizio”.

Il settimanale agrigentino “Grandangolo” ha rilanciato le proteste di Mare Amico, pubblicando anche i nomi di alcuni vip interessati all’acquisto delle villette con vista Scala dei Turchi. Fra questi l’ex ministro dell’Ambiente, la siracusana Stefania Prestigiacomo e l’allenatore della Fiorentina Vincenzo Montella.

Così recita il sito di Millevani Immobiliare, la holding che si occupa della vendita delle villette:

“Sul promontorio di Scala dei Turchi, che si affaccia sul Mediterraneo, sorgerà un complesso residenziale di appartamenti in villa, sviluppati su due livelli. Sono disponibili appartamenti di varie metrature. Gli appartamenti a piano terra sono di circa 60 mq, con accesso indipendente e esclusiva area di pertinenza. Sono composti da: ampio living room, 2 camere da letto e servizi. Gli appartamenti a primo piano sono di circa 110 mq, e sono composti da: ingresso, ampio living room, 3 camere da letto e terrazzo di circa 20 mq. Gli appartamenti a secondo piano sono di circa 100 mq, su due livelli, e composti da ampio living room, 3 camere da letto, studio, servizi e ampio terrazzo panoramico con vista sul mare. Ogni appartamento ha 2 posti auto di pertinenza nel cortile della proprietà, un giardino con zona relax e uno spazio con possibilità di costruire una piscina”.