Senato: canguri-peluche, Boschi stanca, Taverna col broncio, pianisti FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2014 18:21 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2014 22:48

ROMA – In Senato è un’altra giornata impegnativa, continua il dibattito in Aula con tanto di polemica sul “canguro“, lo stratagemma pensato per tagliare gli emendamenti di contenuto simile all’emendamento che viene bocciato in una votazione. E così sui banchi si vede, dalle parti dei Cinque Stelle, Maurizio Buccarella con un peluche di canguro, un collega che gli fa una foto con il tablet. Cambiando partito, ecco Francesco Maria Giro che si diletta sul suo tablet con le foto pubblicate dai siti sulla giornata di martedì.

Sui banchi del governo Maria Elena Boschi, con una blusa fucsia, sembra stanca ma segue con attenzione i lavori. Tornando al M5S ecco l’onorevole Paola Taverna in un momento di broncio a braccia incrociate, ma è solo un attimo: Taverna è solitamente molto combattiva come dimostra una foto di martedì in cui la senatrice è immortalata con le mani “a cucchiara” (in gergo romanesco). Chiude la gallery uno sconsolato commesso del Senato immortalato in un momento di noia o, forse, di sconsolata riflessione.

E come se non bastasse, in questa giornata difficile spuntano anche i pianisti. All’inizio della seduta notturna i senatori di M5s hanno denunciato parlamentari della maggioranza allargata, che votano anche per i colleghi, coprendo così la loro assenza. In particolare hanno individuato due banchi in cui la tessera per votare era inserita nell’apposita fessura e bloccata da una pallina di carta. Grasso ha fatto ritirare le tessere preannunciando sanzioni da parte dell’ufficio di Presidenza.