Seattle, Jaylen Fryberg spara nel suo liceo e si uccide: 4 feriti e un morto FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Ottobre 2014 21:08 | Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre 2014 0:26

WASHINGTON – A Marysville a nord di Seattle negli Stati Uniti, uno studente di nome Jaylen Fryberg ha aperto il fuoco dentro la caffetteria della scuola, il liceo Marysville Pilchuck High School, ed ha ucciso una studentessa, ferendone altre quattro. Poi ha puntato la pistola a se stesso e si è ucciso.

Le immagini trasmesse dalle tv hanno mostrato gli studenti che lasciano la scuola che si trova a 50 chilometri da Seattle. Alcuni sono stati portati in una chiesa vicina; ad altri è stato chiesto dalla polizia di rimanere nelle aule e di bloccare le porte e le finestre. Sul posto sono nel frattempo arrivati i poliziotti e una squadra dell’Fbi che hanno setacciato le classi per controllare che non ci fossero altre persone armate. Ad operazione finita, gli studenti hanno potuto riabbracciare i loro genitori.

Fryberg, un nativo americano al suo primo anno, era abbastanza popolare nella scuola. Negli ultimi tempi era stato vittima di alcuni episodi di bullismo. Durante la sparatoria, la sua arma si sarebbe inceppata. Così racconta un testimone alla Cnn:  “Ha sparato contro un gruppo di studenti seduti al tavolo della caffetteria, poi ha cercato di ricaricare l’arma, ma questa si è inceppata e io ne ho approfittato per fuggire”.

“Stavo mangiando – ha raccontato una studentessa – Ho sentito quattro colpi d’arma da fuoco dietro di me. Ho visto un’arma puntata verso un tavolo… poi sono corsa verso l’uscita.Tre degli studenti colpiti hanno riportato ferite alla testa. Un quarto studente è stato ferito alla guancia.
Stando a quanto si è appreso, uno degli studenti è già uscito dalla sala operatoria ed è in terapia intensiva.

Il presidente americano Barack Obama è stato informato della sparatoria. Le immagini: