Senza arti, con gravi malattie ma in forma: i 5 eroi di Men’s Health

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Settembre 2015 16:02 | Ultimo aggiornamento: 7 Settembre 2015 16:03

ROMA – La rivista “Men’s Health”, nel numero britannico in edicola in questo mese ha scelto di raccontare la storia di cinque uomini che hanno deciso di reagire e lottare alla mancanza di un arto, al rischio di morte e a qualche grave malattia. 

Si tratta di Mark Ormrod, 31 anni, che dopo aver entrambe le gambe e un braccio in Afghanistan non si è fermato ed ha continuato a fare fitness, la sua grande passione. Ora Mark tiene conferenze in tutto il mondo e lavora anche per la Royal Marines Association britannica.

Jonathan Fear di anni ne ha 46. Malgrado alcune costole deformate, una malattia al cervello devastante e la meningite si allena costantemente.

Rich Smith ha 29 anni. Quando ne aveva 18  ha perso madre, padre e sorella un incidente aereo. Per reagire, Rich ha incanalato il suo dolore in palestra e ora è un allenatore per l’English Institute of Sport.

A Jonathan Benson, 33 anni, è stata diagnosticata la malattia di Crohn quando aveva 22 anni. Il giovane ha sfidato i medici ed è riuscito a tenere la malattia sotto controllo  rifiutandosi di operarsi e di prendere farmaci. L’unica cosa che ha deciso di fare è di nutrirsi attraverso la Specific Carbohydrate Diet.

L’ultimo tra i cinque di cui “Men’s Health” racconta la storia è Jack Eyers, 26 anni. Eyers ha trionfato dopo essere nato con una disabilità che lo ha portato a vedersi una gamba amputata. Per diventare un modello, attore e personal trainer, Jack ha lottato molto riuscendo a vincere la sua guerra.