Serie B, calendario 2013-2014: ecco tutte le giornate (foto)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Agosto 2013 20:08 | Ultimo aggiornamento: 1 Agosto 2013 20:11

PALERMO –  Serie B, calendario 2013-2014: tutte le giornate sorteggiate a Palermo.

Le date ufficiali della prossima Serie B – La Lega di Serie B ha ufficializzato le date della prossima stagione del torneo cadetto. La serie Bwin 2013/2014 inizia venerdì 23 agosto con il consueto anticipo mentre la giornata intera va di scena sabato 24. Il campionato si chiude il 31 maggio 2014.

Quattro i turni infrasettimanali: 24 settembre, 26 dicembre, 25 marzo e 13 maggio. Nel periodo natalizio si gioca invece per tre volte in 10 giorni: il 21, 26 e 30 dicembre. Nel corso della stagione verranno ufficializzate anche le date di playoff e playout che non potranno terminare oltre il 14 giugno.

Le dichiarazioni dei protagonisti della cerimonia – “Questa Serie B sarà il campionato delle novità, è un po’ il nostro stile presentarci con qualcosa di nuovo”. Così il presidente della Lega Serie B Andrea Abodi ai microfoni di Sky Sport ha presentato il torneo cadetto a pochi minuti dal sorteggio dei calendari presso l’affascinante sede della Galleria d’Arte Moderna di Palermo.  

“In questo anno abbiamo attraversato l’Italia da nord a sud, l’anno scorso eravamo a Verona ora partiamo dalla Sicilia che entra a far parte della nostra struttura sportiva – ha proseguito il numero 1 della Lega Serie B – La partenza da questo luogo artistico è un richiamo ai valori che fanno parte dei nostri territori”. Un campionato che attira sempre più l’attenzione non solo dei club di Serie A ma anche di quelli stranieri.

“I nostri giovani già dall’altro anno sono passati in squadre di campionati blasonati stranieri – ha evidenziato Abodi – è successo in Francia l’anno scorso (Verratti, ndr) quest’anno in Germania, la Serie B comincia a essere un banco di prova anche per le competizioni più prestigiose”.

Tante le novità del campionato cadetto per la prossima stagione.

“Stiamo lavorando su tutto, siamo soddisfatti e insoddisfatti al tempo stesso nella misura in cui vogliamo migliorare – ha ammesso Andrea Abodi – Il nostro è un cantiere che non si chiude mai. Sarà il primo campionato con il tetto salariale. Sono convinto che la qualità dei nostri giocatori rimarrà costante.

Ci saranno novità sul marketing per rendere esteticamente più gradevole la nostra competizione. Siamo impegnati anche sul tema della qualità delle infrastrutture e della presenza di spettatori negli stadi, oltre che su quello della legalità e dell’integrità”.

In chiusura una battuta sul Palermo. “Zamparini E’ motivato e agguerrito, è consapevole che si tratta di una piccola sfida che è quasi condannato a vincere – ha ammesso il presidente della Lega Serie B – L’unico rischio che corre il Palermo non è né di sottovalutare la categoria né di avere cali di tensione, impossibile con Gattuso, ma dovrà tener conto che per le altre 21 squadre incontrare il Palermo sarà sempre una gradevole finale”.

“Sono risalito una volta con il Palermo, credo di avere una squadra altamente competitiva e in  più Gattuso è un uomo da combattimento, siccome questo campionato è così vedrete un Palermo da combattimento”.

Maurizio Zamparini ai microfoni di Sky Sport assicura che la sua squadra si farà trovare pronta in vista del campionato cadetto. “Sento che la casa del Palermo è la Serie A, però dobbiamo conquistarcela, la Serie B è un campionato molto difficile e competitivo – ha proseguito il presidente dei rosanero – Noi siamo certi di fare un ottimo campionato e di riempire lo stadio lo stesso”.

Zamparini è convinto che affidare la panchina della propria società al Gattuso sia stata la scelta giusta. “E’ una scoperta come allenatore e come uomo straordinario. E’ un esempio tangibile per tuto l’ambiente – ha evidenziato il presidente del Palermo – Ha creato un ambiente eccezionale: siamo un tutt’uno, tutte le decisioni si prendono insieme, è un buon esempio. Penso che sarà un grande Palermo”. In ottica mercato, il presidente ha ammesso di “non veder l’ora che finisca, fosse per me dovrebbe durare 15 giorni”. Il motivo? La possibile partenza di Abel Hernandez.

“Voglio che rimanga, spero di tenerlo anche se ha diverse richieste da club di Serie A – ha evidenziato Zamparini – Cacia potrebbe arrivare solo in caso di partenza di Hernandez, ma spero ciò non avvenga”.

Le foto con tutte le giornate del prossimo campionato di Serie B.