Simulano decapitazione Isis e fanno selfie a scuola: sospesi FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Marzo 2015 0:30 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2015 0:30

PADOVA – Si sono fotografati con i telefonini mentre con simulavano, sorridendo, una decapitazione in stile Isis: “vittima” un loro compagno con in testa degli indumenti intimi. Una “goliardata tra ragazzini” come l’ha definita il sindaco Davide Gianella di Piove di Sacco, in provincia di Padova, che però è costata una sospensione di tre giorni ai cinque studenti di 13 anni, che frequentano la scuola media.

Il caso risale ad alcune settimane fa ma le foto hanno fatto il giro della scuola e dei social network, prima di arrivare all’attenzione della dirigenza scolastica. Immediato a quel punto il provvedimento disciplinare, con il coinvolgimento dei genitori e degli psicologi scolastici. Nelle immagini si vedono quattro ragazzini tra cui uno inginocchiato con alle spalle un compagno che lo tiene per la gola con un pezzo di plastica.

“Credo – ha minimizzato il sindaco commentando la vicenda – che sia una questione che va posta nei giusti binari. Che non va trasformata in un caso mediatico ma riportata nell’alveo di ragazzini che hanno inscenato qualcosa di cui forse non comprendevano appieno la portata. Voglio considerarla una goliardata che comunque non doveva essere fatta”. Tutta la questione si è comunque risolta all’interno dell’ambiente scolastico. Senza il coinvolgimento di altre realtà.

Simulano decapitazione Isis e fanno selfie a scuola: sospesi FOTO