Sondaggio, Pd sale. M5s al massimo storico. E FI…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Settembre 2015 8:15 | Ultimo aggiornamento: 12 Settembre 2015 8:17

ROMA – Sale il Partito Democratico (33,1%), il Movimento 5 Stelle (26,7%) raggiunge il suo massimo storico, la Lega resta al 14% e crolla Forza Italia (11,4%). Questi i numeri dal sondaggio dell’Atlante Politico condotto da Demos per Repubblica. Scrive Ilvo Diamanti:

Nella politica italiana, dunque, si annuncia un autunno tiepido. Con un leader solo al comando, circondato da opposizioni che faticano a presentarsi come vere alternative di governo. Il M5s: è canale dell’insoddisfazione popolare. Ma anche soggetto di controllo democratico a livello centrale e locale. La Lega di Salvini: appare sempre più Ligue Nationale. Versione italiana del Front National di Marine Le Pen. Che, tuttavia, si è affermata interpretando le paure degli elettori moderati. Forza Italia, infine, declina, in modo inevitabile e inesorabile, insieme al leader che l’ha inventata. E da cui non può prescindere.

Matteo Renzi, dunque, prosegue la sua marcia. Aiutato dalla ripresa positiva del mercato e dell’economia. Dalla timidezza degli avversari. Visto che l’opposizione più insidiosa, oggi, appare quella “interna” al PD.
Così, il 46% degli elettori, ormai, ritiene che governerà fino alla scadenza naturale della legislatura. Il dato più elevato da quando è in carica. A differenza del passato, paradossalmente, ciò avviene proprio quando sembra avere smesso i panni del velocista. Del leader ipercinetico, sempre in movimento, una riforma dopo l’altra, un “fatto” dopo l’altro. Mentre, al contrario, ha rallentato la corsa, ridimensionato le pretese. Il linguaggio. Renzi. Un premier (più) lento, che riflette il sentimento di un Paese stanco. Di miracoli e di promesse.

Il sondaggio di Repubblica

Il sondaggio di Repubblica