Manifestazione pro staminali, Gina Lollobrigida: “Miei gioielli all’asta per ricerca”

Pubblicato il 11 Aprile 2013 14:35 | Ultimo aggiornamento: 11 Aprile 2013 16:50

ROMA – Gina Lollobrigida mette all’asta i suoi gioielli di Bulgari per la ricerca sulle cellule staminali. Lo ha annunciato l’attrice nel giorno della manifestazione a Roma all’indomani dell’approvazione da parte del Senato del decreto Balduzzi. 

Il testo di legge del ministro della Salute concede una sperimentazione di 18 mesi solo in strutture pubbliche nel caso la cura sia già stata avviata, anche se concede di ampliare la platea di pazienti che potranno entrare nel protocollo.

Lollobrigida è scesa al Panthon per la libertà di cura insieme ai tanti genitori di bambini affetti da malattie gravi. Tra loro anche i geniori do Sofia e di Christian: per loro non esistono ancora cure farmacologiche. L’unica speranza è la sperimentazione.

“Metterò all’asta da Sotheby’s per la ricerca sulle cellule staminali alcuni dei miei gioielli di Bulgari”, ha detto l’attrice. “Le cellule staminali rappresentano una cura molto importante e già hanno fatto molti progressi. La cura con le cellule staminali avviene già altrove, dobbiamo stare al passo con gli altri. Oggi è una bella giornata di primavera e proprio in questi giorni, ha detto riferendosi al voto del Senato che ha dato il primo via libera al decreto Balduzzi, in Italia si sta decidendo la sorte di tanti bambini italiani malati. Spero in un sì veloce anche alla Camera”.

“Balduzzi, Balduzzi, qui si cura tutti”, “Lasciateci curare con le staminali lasciateci curare vedete che stiamo meglio” sono stati alcuni degli slogan dei manifestanti.

La senatrice Cinzia Bonfrisco, anche lei in piazza, ha ricordato che l’approvazione in Senato “permetterà anche alle famiglie di questi bambini di non doversi più rivolgere ai giudici per curare i propri figli”. “Occorre ora vigilare su quanto accadrà alla Camera e se possibile migliorarlo”, ha spiegato l’europarlamentare Gianni Pittella.

Le foto dei gioielli della Lollobrigida (Ansa) e della manifestazione (LaPresse)