Stefano Cucchi, lo striscione dei tifosi del Brindisi contro il carabiniere che ha confessato il pestaggio FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 ottobre 2018 10:54 | Ultimo aggiornamento: 15 ottobre 2018 10:54

BRINDISI – A Brindisi è stato esposto uno striscione, firmato “Curva Sud Brindisi”, contro Francesco Tedesco, il carabiniere che ha accusato due suoi colleghi, Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro, per il pestaggio di Stefano Cucchi

“Per l’infame nessuna pietà, sei la vergogna della città” recita lo striscione già rimosso dalla Digos. I tifosi salentini già in passato espressero vicinanza, con un altro striscione, alla famiglia Cucchi.

Secondo gli investigatori, dunque, lo striscione non si riferisce alla scelta del carabiniere, originario di Brindisi, di collaborare con la giustizia. Si tratta, piuttosto, di un atto di accusa per i 9 anni di silenzio.  Lo striscione termina infatti con il motto “Cucchi Vive”. Ma saranno le indagini a verificare gli autori e le finalità del gesto.

Stefano Cucchi, lo striscione dei tifosi del Brindisi contro il carabiniere che ha confessato il pestaggio FOTO

Stefano Cucchi, lo striscione dei tifosi del Brindisi contro il carabiniere che ha confessato il pestaggio FOTO