Strage San Bernardino, killer al controllo passaporti FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Dicembre 2015 16:06 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2015 16:06

CHICAGO – Syed Farouk e sua moglie Tashfeen Malik al loro ingresso negli Usa. La foto scattata il 27 luglio 2014 all’aeroporto O’Hare di Chicago, mostra la coppia autrice della strage al centro disabili di San Bernardino, mentre supera il controllo passaporti. Nell’immagine, il giovane compare con una barba nera e la moglie indossa una tunica nera. E’ la foto più recente dei due resa pubblica dalla Abc News.

I due si erano appena sposati in Arabia Saudita e per questo la donna ha potuto ottenere il visto per entrare in America. Proprio in questi giorni le autorità Usa stanno valutando nuove misure anti-terrorismo volte a rafforzare gli standard per i programmi di esenzione dal visto e migliorare le comunicazioni tra i funzionari e le comunità musulmane per individuare eventuali minacce.

Stando a quanto sinora ricostruito, è chiaro che Tashfeen, originaria del Pakistan e poi trasferitasi in Arabia Saudita, nutrisse da sempre idee fondamentaliste. Fonti dell’intelligence pachistana hanno riferito che la donna avesse frequentato una scuola religiosa nel suo Paese, nella città di Multan, mentre studiava farmacia.

La madrassa, Al-Huda, ha sedi anche in Usa e Canada ed è nota per le posizioni conservatrici del suo fondatore Farhat Hashmi, che vive in Canada. Tuttavia il suo istituto non avrebbe legami riconosciuti con ambienti estremisti. Il portavoce di Al-Huda ha detto di non poter confermare se Malik abbia studiato da loro, “perché abbiamo migliaia di studenti” (sic!).

Per gli investigatori comunque è probabile che la donna si sia radicalizzata durante il soggiorno nel regno saudita. L’ipotesi è che sia stata proprio lei ad avere un ruolo guida spingendo Syed su posizioni estremiste fino ad arrivare all’attacco.

Strage San Bernardino, killer al controllo passaporti FOTO