foto notizie

Strage Utoya, l’isola spaccata in due come memoriale per ricordare le vittime

OSLO – L’isola tagliata in due nel ricordo delle settantasette persone che hanno perso la vita per mano della follia omicida di Anders Breivik che il 22 luglio del 2011 progettò un duplice attentato a Oslo e sull’isola di Utoya.

L’autore di questo memoriale è l’artista svedese Jonas Dahlberg, che ha progettato la realizzazione di una spaccatura nella piccola isola di Sorbraten, che sorge esattamente davanti all’isola di Utoya.

Sorbraten, di fatto, si dividerà in due parti, lasciandone una isolata da una striscia di mare larga più di tre metri, dove si potranno leggere i nomi delle vittime incisi sulla roccia. Il memoriale sarà inaugurato il 22 luglio 2015, a quattro anni esatti dalla strage.

Il progetto di Dahlberg prevede anche un secondo memoriale da costruire a Oslo, nel punto dove esplose l’autobomba preparata da Breivik, che causò la morte di otto persone. Per realizzare questo monumento verrà impiegato il materiale tolto dall’isola per provocare la frattura.

L’isola tagliata in due per ricordare la strage di Utoya

 

To Top