Strage Utoya, Marius si è salvato appendendosi alle rocce: le foto

Pubblicato il 15 Maggio 2012 15:05 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2012 15:05

OSLO (NORVEGIA) – Queste foto sono state diffuse martedì 15 maggio nell’aula di Tribunale in cui si sta celebrando il processo ad Anders Breivik, l’autore della strage di Utoya.

Le immagini hanno accompagnato il racconto di Marius Hoft, ragazzo di 18 anni che è riuscito a salvarsi dall’attacco al campeggio dei giovani laburisti, durante la sua testimonianza in aula contro Breivik.

Mentre sopra la sua testa si susseguono gli spari, il ragazzo scappa insieme al suo amico Andreas. I due si calano lungo le rocce e Andreas precipita e muore. Marius rimane invece aggrappato alle rocce e sente le urla e gli spari della strage che ucciderà 69 persone.

Marius sarà uno degli ultimi a essere salvato.