Sudafrica, i pinguini invadono il cortile di una casa: le foto

Pubblicato il 16 Novembre 2012 17:04 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2012 1:29

CITTA’ DEL CAPO (SUDAFRICA) – Un gruppo di pinguini, nella Baia di Betty in Sudafrica ha approfittato di un recinto rotto ed è entrato nel giardino di una casa.

Barbara Wallers, la proprietaria della casa, stanca come tutti gli abitanti del luogo della presenza di questi uccelli, ha raccontato che il rapporto tra loro e questi uccelli non è dei migliori: “Fanno una puzza infernale. Quando soffia il vento le loro piume entrano nelle nostre case”. I residenti lamentano anche di ascoltare incessantemente il suono provocato dai pinguini, uno tra gli animali considerati più di tutti a rischio estinzione.

Ora le autorità hanno promesso di riparare la recinzione che separa la casa della signora Wallers da Stony Point, il punto della baia in cui stazionano i pinguini: d’altronde, questi uccelli sono una  grande attrazione turistica di questo luogo che si trova 96 chilometri da Città del Capo e le autorità locali hanno tutto l’interesse di calmare gli animi.

I primi uccelli noti per il loro mantello bianco e nero, a Stony Point sono stati avvistati nel 1982. Tra il 1987 e il 1989, nelle abitazioni che si trovano nei pressi della colonia è stata installata questa recinzione che li separa dagli “amici” umani.