Sumatra, elefanti avvelenati: disturbano le piantagioni di palma da olio

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 settembre 2014 11:42 | Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2014 11:42

SUMATRA – Decine e decine di elefanti sterminati perché disturbano le piantagioni di palma da olio. Accade a Sumatra in Indonesia, dove è in corso una vera e propria strage di elefanti.

L’elefante di Sumatra (Elephas maximus sumatranus) è una sottospecie di elefante asiatico a forte rischio di estinzione. Si conta che siano rimasti circa 2.500 esemplari, ancora in libertà.

Con l’arrivo della palma da olio (originaria dell’Africa occidentale) a Sumatra non c’è più posto per gli elefanti. L’industria dell’olio sta disboscando le foreste in cui vivono gli elefanti per fare spazio alle piantagioni. La continua distruzione del loro habitat naturale costringe gli animali ad “invadere” spesso gli insediamenti umani e le colture e per questo le persone a volte risolvono da sé il problema avvelenando gli elefanti.