Superenalotto calabro a bar Gerace: via di padre Pio, 2 vincite in 48 ore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Gennaio 2015 10:24 | Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2015 11:15

CATANZARO – Un “sei” da 4,3 milioni l’11 gennaio. E un “5 stella” da un altro milione il 13 gennaio. Due vincite milionarie consecutive al Superenalotto. Evento raro, che diventa unico perché le due vincite sono state fatte con schedine giocate  a distanza di 48 0re nello stesso luogo, il Bar Gerace di Montepaone in provincia di Catanzaro.

Un evento talmente eccezionale che mentre nel bar ancora si festeggia in procura si indaga. La statistica, infatti, racconta che la probabilità di un evento simile è talmente bassa da far riflettere. Così i Monopoli hanno dato via ai primi controlli: per ora nulla di anomalo anche se resta il sospetto della manina di un hacker. Fatto che significherebbe, almeno per un po’, dover fermare la macchina Superenalotto.

A Montepaone, però, si festeggia. C’è chi invoca la dea bendata e chi invece si limita a registrare che il bar è in via Padre Pio e attribuisce i meriti al santo. Sisal si limita a dire che il sistema delle estrazioni non ha falle ed è inattaccabile. Polizia e Guardia di Finanza, però, continuano a indagare.

Superenalotto. Bar Gerace Montepaone: 2 vincite milionarie in 48 ore. Hacker?

Superenalotto. Bar Gerace Montepaone: 2 vincite milionarie in 48 ore. Hacker?