Cgil: Susanna Camusso contestata a Milano. “Lo sciopero non si tocca” (foto)

Pubblicato il 2 Giugno 2013 18:15 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2013 18:21

MILANO – Il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, è stata contestata durante un incontro sindacale Cgil-Cisl-Uil a Milano da 4-5 persone che sedevano in platea. Il motivo della contestazione è stato il recente accordo sindacati-Confindustria.

Hanno atteso l’inizio dell’intervento della Camusso per protestare contro l’intesa sulla rappresentanza sindacale da poco sottoscritta. I contestatori, successivamente usciti senza particolari tensioni dalla sala del teatro San Babila dove si svolgeva l’incontro per la festa del 2 giugno, hanno urlato più volte che ”lo sciopero non si tocca”.

Camusso – che ha replicato di essere pronta al confronto e che in ogni caso il diritto di sciopero verrà sempre difeso ed è intangibile ”anche perché espressamente previsto dalla Costituzione” – ha poi tenuto il suo intervento senza altre interruzioni.