Taranto, un fiume rosso lungo le strade vicino all’Ilva: “Qui la pioggia fa paura” FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 novembre 2017 17:05 | Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2017 17:05

TARANTO – Un fiume di colore rosso attraversa le strade del porto nella zona adiacente all’Ilva e si dirige verso il mare.

Questo si vede in una foto scattata a Taranto, nella zona vicino a una area di proprietà del siderurgico: è una delle due banchine (sotto sequestro giudiziario con facoltà d’uso) sulle quali le navi cariche di minerali attraccano per scaricare le materie prime destinate al ciclo integrale dell’acciaieria.

A condividerla, su Facebook, è stato anche il gruppo ‘Genitori tarantini’, che ha inoltrato la foto al premier Paolo Gentiloni e ai ministri Carlo Calenda e Gianluca Galletti con un messaggio: “A Roma decidete come affossare ancora di più le legittime richieste di un futuro compatibile con il territorio, di tapparvi le orecchie e gli occhi davanti alle evidenti perversioni che impediscono ai tarantini di godere di tutti i diritti previsti dalla stessa Costituzione, che voi per primi dovreste rispettare. Qui a Taranto (Italia) vento e pioggia fanno paura”.

Un’immagine sconvolgente per i più, ma che risulta consueta per chi nell’area del porto lavora: “La banchina è sotto sequestro da diversi anni – conferma Francesco Maggio, delegato Fiom –  e ci sono una serie di prescrizioni legate a quel provvedimento che sono tutt’ora da ottemperare. Avrebbero dovuto ultimare alcune opere per la raccolta delle acque meteoriche, ma anche a causa del sequestro non sono state ancora completate. Per noi è una scena piuttosto comune vedere polveri e acqua rossa coprire l’intera zona”.

taranto-fiume-rosso

Taranto, un fiume rosso lungo le strade vicino all’Ilva: “Qui la pioggia fa paura”

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other