Tartan Prancer, da Hollywood ecco l’auto più brutta del mondo FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 luglio 2015 11:32 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2015 11:32

LOS ANGELES – L’auto più brutta del mondo arriva da Hollywood: si chiama Tartan Prancer ed è la protagonista del film Vacation, remake di National Lampoons Vacation, road movie in salsa comica del 1983.

Nella pellicola originale la famiglia Griswold, capeggiata dall’attore comico Chevy Chase, partiva da Chicago alla volta della California su una orrenda station wagon, una Family Truckster, rifinita con terrificanti pannelli di legno appositamente per il film. La Tartan Prancer sarà la sua degna erede: nel nuovo film viene definita “La Honda dell’Albania” ed è double face: il muso anteriore è speculare alla parte posteriore, il volante è staccabile ed è dotata di improbabili specchietti retrovisori montati contromano, per poter dare una controllatina al retro dell’acconciatura sporgendosi comodamente dal finestrino.

Rispetto all’originale, che aveva come equipaggiamento di sicurezza un airbag fatto con un sacchetto della spazzatura, ha tutta una serie di accessori decisamente bizzarri. I portabicchieri esterni alla carrozzeria, una fontanella interna per bere, una radio CB, due posaceneri in metallo nel cruscotto e altre assurdità. Lo stemma sulla carrozzeria è di un marchio inventato, ma ricorda molto alla lontana una vecchia Toyota Previa, con le luci di una Land Rover Discovery.