Maloos, il gatto iraniano trasportato negli Usa per essere curato e adottato

Pubblicato il 11 Giugno 2012 13:11 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2012 16:21

NAPA, STATI UNITI – Un gatto tigrato trovato gravemente ferito su una strada di Teheran e prossimo a morire è stato salvato e dopo lunghe peripezie trasferito negli Stati Uniti, a Napa, in California, dove è stato curato ed ha trovato una nuova casa, secondo quanto riferisce il Bay City News Service.

Il gatto, che si chiama Maloos, ovvero ”molto carino” in Farsi, è stato trovato nella capitale iraniana abbandonato e sanguinante in una pozza di fango impregnato di benzina. Sul muso era stato colpito da un piombino, le zampe posteriori erano deformate e la schiena danneggiata al punto da impedirgli di muoversi.

Inizialmente il gatto è stato preso in cura dal gruppo animalista iraniano Sayeh Animal Guardians, ma il veterinario cui era stato affidato gli ha amputato le gambe posteriori per quello che è stato definito ”un errore”. A quel punto la vicenda del gatto, in fin di vita, è giunta all’attenzione del San Francisco Animal Care and Control (ACC), che l’ha trasportato in areo nella città californiana, e di lì nella città di Napa.

Il Bay City News Service informa che i residenti di Napa, informati dai media locali dell’odissea del gatto, hanno organizzato una colletta per pagare le spese necessarie alle cure della bestiola. A quel punto l’ACC doveva decidere a chi affidare Maloos, completamente guarito, tra chi voleva adottarlo. E’ stata così organizzata una lotteria che è stata vinta dalla residente Laila Aghale, la quale sorprendentemente è di origine iraniana.

Nonostante i numerosi interventi chirurgici e l’applicazione di una sorta di ”sedia a rotelle” per consentirgli mobilità, la Aghale ha dichiarato che Maloos si muove in giro anche senza le rotelle, che è ”molto affettuoso” e che ”non ha paura della gente”.