Terremoto in Emilia Romagna, il giorno dopo: le immagini

Pubblicato il 21 Maggio 2012 15:09 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2012 15:09

BOLOGNA – E’ il giorno dopo il terremoto in Emilia Romagna, la gente ha ancora paura. Sette persone sono morte, gli sfollati sono arrivati a 5mila.

Una lunga e intensa scossa di terremoto, della forza di poco inferiore a quella che il 6 aprile 2009 distrusse L’Aquila, ieri 20 maggio alle 4,30 del mattino ha impaurito il Nord Italia.

L’epicentro è stato registrato proprio in Emilia-Romagna – la Regione che già a gennaio era stata ‘strattonata’ per ben due volte da altrettanti terremoti – tra le province di Modena e Ferrara. Un fazzoletto di terra in cui si scatena l’inferno, con le case che si piegano come ramoscelli e gli edifici storici che non reggono l’urto.

I morti sono sette, sei dei quali nel Ferrarese e uno in provincia di Bologna, una cinquantina i feriti lievi nel Modenese, tra cui un vigile del fuoco, e circa cinquemila sfollati. Incalcolabili al momento i danni, per i quali martedì il Consiglio dei Ministri dichiarera’ lo stato di emergenza.

Ecco le immagini Lapresse