Torino, Mussolini perde cittadinanza onoraria: Lega protesta con bandiera Urss

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Marzo 2014 20:04 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2014 20:12

Schermata 2014-03-31 a 20.11.39TORINO – Bandiera e inno comunista in Consiglio comunale, a Torino: finisce in bagarre la discussione della mozione per revocare la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. Ad attuare la protesta i consiglieri della Lega Nord. “Ci sono questioni più urgenti per i cittadini”, ha detto il capogruppo Fabrizio Ricca, che ha ricordato come Torino ancora oggi dedichi uno dei suoi corsi all’Unione Sovietica. Il consigliere radicale Silvio Viale ha replicato esibendo sul petto un stella di David.

Benito Mussolini con il voto di lunedì, non è più cittadino onorario di Torino. Dopo un acceso dibattito in Sala rossa, la mozione di revoca ha ottenuto la maggioranza assoluta, con 29 voti favorevoli, 3 contrari e 5 astenuti. Si sono espressi contro la mozione i consiglieri di Fratelli d’Italia e Angelo d’Amico (Forza Italia). Si sono astenuti gli esponenti di Ncd e della Lega Nord. (Per vedere il video clicca qui).