Traffico Roma in tilt: sciopero trasporti e targhe alterne

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Dicembre 2015 10:29 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2015 10:29

ROMA – Un venerdì nero per il traffico a Roma quello del 4 dicembre. Il traffico è andato completamente in tilt tra sciopero del trasporto pubblico e circolazione a targhe alterne a causa delle misure anti inquinamento. Molti i romani che spaventati dallo sciopero di Atac e Roma Tpl hanno preso l’auto e le strade sono decisamente congestionate, con code e rallentamenti in tutta la Capitale: da via Cristoforo Colombo alla tangenziale est, da via Salaria a via Appia Nuova, da via Aurelia a via di Boccea, da via Tuscolana a via Cassia.

Una città paralizzata quella di Roma, con le metro A, B, B1 e la ferrovia Roma-Lido chiuse dalle 8,30 del mattino per lo sciopero indetto dal sindacato Cambia-menti che fa riferimento all’autista pasionaria Micaela Quintavalle. Non aiuta poi la circolazione a targhe alterne disposta dal Comune di Roma per le giornate del 4 e 5 dicembre.

Venerdì 4 dicembre infatti c’è anche lo stop delle auto e moto con l’ultima cifra della targa dispari dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30. Potranno circolare solo le categorie di veicoli meno inquinanti: metano, gpl, ibride, Euro 6 e ciclomotori due ruote quattro tempi Euro 2 e motocicli quattro tempi Euro 3.

Nella giornata di sabato 5 dicembre, invece, fermo restando il blocco dei veicoli più inquinanti, non potranno circolare le auto e le moto con l’ultima cifra della targa pari dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30. Potranno circolare le categorie di veicoli meno inquinanti: metano, gpl, ibride, Euro 6 e ciclomotori due ruote quattro tempi Euro 2 e motocicli quattro tempi Euro 3.

(Foto Ansa)