Treviso, “Fotografa l’impostore”: su Fb quelli che parcheggiano su posto disabili

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 novembre 2014 11:42 | Ultimo aggiornamento: 13 novembre 2014 11:42

TREVISO – Nella sola città di Treviso, nell’ultima settimana sono state immortalate almeno 30 auto posteggiate nei parcheggi riservati ai disabili e senza permesso.

Le ultime tre sono state individuate la mattina di mercoledì 12 novembre nel parcheggio del Panorama di Villorba. E tra Treviso e Belluno è partita la campagna “Fotografa l’impostore” promossa da un gruppo di persone disabili e normodotate. Le foto con targa oscurata e cruscotto con contrassegno non esposto, oltre a finire sui social network, faranno parte di un dossier che verso Natale sarà consegnato anche al sindaco Giovanni Manildo e alla comandante della polizia locale Federica Franzoso.

Massimo Vettoretti, presidente trevigiano dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti e il leader dell’iniziativa. Al Corriere del Veneto racconta che “un’ automobilista colto sul fatto ha improvvisamente finto di zoppicare, prendendosi gioco di chi sta male davvero. La giustificazione più penosa è invece quella che mi sono sentito dire da un conducente beccato in flagranza alle sette di sera: ‘Ma non vorrai mica dirmi che i disabili escono a quest’ora?’ Le risposte più ricorrenti sono poi queste: “Non ho visto il cartello” e ‘Sono qui solo da cinque minuti’. Come se fosse niente”.