Turchia, consigliere di Erdogan prende a calci un manifestante (foto)

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 15 Maggio 2014 16:03 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2014 16:04

ROMA – Dopo quella che è la peggiore tragedia della storia mineraria della Turchia, ai familiari dei minatori morti nelle viscere di Soma è arrivato anche l’insulto. Una foto pubblicata sul quotidiano turco Hurriyet e ripresa da diversi giornali mostra un consigliere del premier Recep Tayyip Erdogan, Yusuf Yerkel, mentre prende a calci un manifestante, probabilmente parente di uno minatore, mentre due militari lo tengono fermo.

La tensione, del resto, a Soma e in tutta la Turchia è molto alta. La tragedia del 13 maggio, in cui hanno perso la vita almeno 282 minatori (ma il bilancio è destinato a peggiorare) ha rinfiammato le proteste del “popolo di Gezi Park”, con annessa reazione delle forze dell’ordine.

Non ha certo stemperato l’atmosfera la posizione presa da Erdogan, che, per giustificare la politica del governo di fronte alla gestione delle miniere, non ha trovato di meglio che ricordare tragedie simili avvenute nel Diciannovesimo secolo nel Regno Unito.

(Foto da Hurriyet)

 

Turchia, consigliere di Erdogan prende a calci un manifestante (foto)

Il consigliere di Erdogan mentre prende a calci il manifestante