Turchia, esplosione a confine Siria: morti e feriti. Donna kamikaze dell’Isis FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 luglio 2015 12:58 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2015 12:27

ISTANBUL – Un’esplosione è avvenuta la mattina del 20 luglio a Suruc, città della Turchia al confine con la Siria. L’esplosione è avvenuta nel giardino di un centro culturale curdo e i morti sono almeno 25, mentre il bilancio dei feriti è di almeno 100 persone. Una donna kamikaze vicina all’Isis sarebbe responsabile dell’esplosione.

L’esplosione ha colpito una riunione di membri della Federazione delle associazioni della gioventù socialista (Sgdf), riuniti nel centro culturale prima di recarsi a Kobane, appena oltre il confine turco, per una missione di ricostruzione della città curdo-siriana martoriata dal conflitto con l’Isis dei mesi scorsi.

Il bilancio riferito dalla tv privata Ntv è di almeno 27 morti e oltre 100 persone ferite, diverse delle quali risultano ricoverate in gravi condizioni. Le foto LaPresse dell’attentato.