Ungheria, fantocci anti-immigrati con teste mozzate al confine serbo FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Agosto 2016 14:10 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2016 20:42
 Ungheria, fantocci anti-immigati con teste mozzate8

Ungheria, fantocci anti-immigati con teste mozzate

BUDAPEST – Fantocci anti-immigati con teste mozzate al confine tra Ungheria e Serbia.  A prima vista sembrano dei corpi in decomposizione dopo essere stati impiccati lungo la recinzione. In realtà sono solo dei fantocci realizzati con barbabietole da zucchero, pensati per dissuadere i migranti dall’oltrepassare la frontiera che delimita il confine tra i due paesi.

Si tratta di riproduzioni di teste ‘scuoiate’ e decapitate, con denti posticci e le orbite degli occhi vuote: una specie di spaventapasseri in versione zombie. Le macabre fotografie sono state diffuse su Facebook dal profilo “Magyar Rendorök és Katonák, vele-TEK vagyunk” (“Polizia, forze antiterrorismo e soldati ungheresi, siamo con voi” n.d.r). Si tratta di un gruppo che sostiene le misure adottate dalle autorità di Budapest per bloccare il flusso di rifugiati e richiedenti asilo. 

Gli autori del gesto sono ignoti ma probabilmente riconducibili a questo gruppo. Ovviamente sono favorevoli alla barriera eretta nel 2015 dalle autorità magiare. In un post pubblicato sulla pagina spiegano che i fantocci “sembrano funzionare. Nessun migrante ha attraversato il confine in quattro settimane”. Poi, visto l’interesse dei media, provano a sdrammatizzare dicendo che il gesto è solo “una battuta, di uno scherzo” non mancando però di complimentarsi con gli autori del gesto.