Urban Outfitters, felpa con macchie di sangue (finto): venduta poi rimossa

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 settembre 2014 23:01 | Ultimo aggiornamento: 15 settembre 2014 23:01

WASHINGTON – E’ bufera sulla catena di abbigliamento Urban Outfitters, per colpa di una felpa. La maglia messa in commercio è di colore rosso sbiadito con alcune macchie di sangue finte e il Logo della Kent State University, la stessa dove quattro studenti furono uccisi nel 1970 in un caso che sconvolse l’America. La felpa, venduta al prezzo di 129 dollari, è stata giudicata “di cattivo gusto”, perché “banalizza la perdita di vite umane”, dai dirigenti dell’Università.

“Siamo molto offesi con l’azienda che usi il nostro dolore per farsi pubblicità e guadagnare profitti”, si legge in un comunicato. I dirigenti hanno criticato anche le parole usate nella pubblicità: “compratela o ve ne pentirete!”. Il popolo dei social media si è subito scagliato contro Urban Outfitters proprio per le macchie di sangue sulla felpa che sembrano riferirsi alla strage all’Università quando una guardia nazionale dell’Ohio sparò e uccise 4 persone, mentre altre 9 rimasero ferite, durante una protesta contro la campagna dell’amministrazione Nixon per allargare la guerra del Vietnam in Cambogia.

“Ho acquistato alcune cose da Urban Outfitters , sto pensando di restituirle dopo questa disgustosa situazione”, si legge nel tweet di Jenna Wright. Segue un altro: “L’ignoranza non è un piacere”. L’azienda ha risposto sempre via twitter: “Chiediamo sinceramente scusa per qualsiasi offesa la nostra felpa vintage possa aver causato. Non è mai stata nostra intenzione riferirci alla strage del 1970 e ci dispiace che la maglia sia stata percepita come tale”.

Il capo di abbigliamento è stato rimosso dal sito, ma viene ora venduto su eBay per 550 dollari dall’utente kentstatesweater: il quale assicura che il 50 per cento della vendita sarà donata in beneficenza al Southern Poverty Law Center.

Urban Outfitters, felpa con macchie di sangue (finto): venduta poi rimossa

Urban Outfitters, felpa con macchie di sangue (finto): venduta poi rimossa