Usa, inondazioni in Colorado: Bilancio provvisorio 5 morti e 500 dispersi (foto)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 settembre 2013 10:59 | Ultimo aggiornamento: 15 settembre 2013 17:17

BOULDER, STATI UNITI – Cinque morti accertati e più di 500 dispersi ma la lista è destinata ad allungarsi. Questo il bilancio provvisorio delle inondazioni ‘bibliche’ che stanno flagellando il Colorado. Secondo quanto riferisce la Cnn anche domenica rimane l’allerta in quanto sono previste piogge che potrebbero provocare ulteriori inondazioni. Nel pomeriggio infatti, sono previsti altri 10 cm di pioggia e si teme per l’innalzamento dei fiumi.

E gia’ si contano i danni. Nella sola contea di Boulder saranno necessari 150 milioni di dollari per riparare le strade e i ponti danneggiati dalle violente piogge. Il presidente Usa Barack Obama ha gia’ firmato il documento per lo stato di emergenza, stanziando ulteriori fondi per aiutare il Colorado.La Guardia Nazionale e’ in azione in tre contee con elicotteri e mezzi di soccorso per portare in salvo centinaia di persone isolate da giorni in villaggi sommersi dalle acque e senza corrente elettrica. L’intero Stato e’ in ginocchio dopo giorni di piogge alluvionali.

Il governatore del Colorado, John Hickenlooper, ha messo in guardia: “Questo disastro richiederà tempo per la ricostruzione, abbiamo perso molte cruciali infrastrutture”. Le immagini del dramma si alternano sulle televisioni: tra le zone piu’ colpite quella di Boulder, Colorado Springs, Denver, Fort Collins. Secondo gli esperti l’alluvione ha gia interessato un’area di oltre 11 mila kmq, una superficie pari a quasi la metà della Sicilia. “Il problema – ha spiegato Jonathan Erdman metereologo del ‘Weather Channel’ Usa – e’ che ora anche solo una piccola nuova precipitazione puo’ far scattare inondazioni devastanti, con i torrenti e i fiumi gia’ al loro limite o che dopo essere tracimati sono appena rientrati negli argini”.

Un uomo ed una donna sono morti dopo che l’auto su cui si trovavano è stata sommersa dalle acque nelle vicinanze di Boulder, un altra vittima, un uomo, e’ stata ritrovata in un torrente a Clorado Springs, ed una persona e’ stata uccisa nel collasso di un palazzo a Jamestown. La Guardia Nazionale ha evacuato l’intera popolazione di Jamestown in elicottero e la maggioranza degli abitanti di Lyons.

Emergono storie di salvataggi straordinari, come quella di un uomo cieco trascinato dalle acque e recuperato dopo centinaia di metri ancora vivo con il suo cane dalle forze dell’ordine. Una famiglia si e’ messa in salvo in un villaggio sui monti passando da un imbarcazione all’altra: canoa, gommone, barca a motore. “Ma la verita’ e’ che cio’ che ci preoccupa e’ quello che ancora non sappiamo – ha ammesso lo sceriffo della contea di Boulder, Joe Pelle – non sappiamo quante persone sono bloccate nelle loro case, quanti villaggi sono completamente isolati, se ci sono altre vite perdute. Stiamo ancora cercando di avere un quadro della situazione”.

(Foto LaPresse)