Venezia, furto in boutique: si infila cappotto Gucci da 2mila euro ed esce indisturbato FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 gennaio 2018 12:51 | Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2018 12:59

VENEZIA – Eraldo è una nota boutique di Ceggia, cittadina alle porte di Venezia. Qui, un uomo è entrato e se n’è andato via indisturbato con addosso un cappotto Gucci da 2mila euro. I commessi e Alberto Ferrante, il titolare del negozio, se ne sono accorti solo poco prima della chiusura: Ferrante, a questo punto ha deciso di visionare le telecamere interne, scoprendo così che è stato a compiere il furto.

Il titolare ha deciso di diffondere il video su Facebook (ora a quanto pare rimosso) ed anche le foto dell’uomo. Chi fornirà informazioni utili riceverà in cambio un omaggio dal negozio, scrive sui social il titolare della boutique.

Il ladro è un signore sulla cinquantina curato e ben vestito. Si era appartato nei camerini per infilarsi il cappotto dietro la schiena e uscire poi indisturbato. Sembrerebbe l’opera di un professionista: l’antitaccheggio infatti non ha suonato, cosa che con ogni probabilità indica l’utilizzo di Jammer, un oggettino reperibile online al prezzo di circa 500 euro che inibisce le frequenze, annullando così l’allarme. Il ladro è poi salito su un’auto con targa croata e se n’è andato via.

 I primi giorni di saldi sembrano ormai una “data fissa” per i ladri. Ferrante ricorda infatti che due anni fa, dal negozio venne sottratta una pelliccia da quattromila euro.