Videomessaggio Berlusconi, le 10 cose più divertenti (foto e video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 settembre 2013 15:08 | Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2013 15:08

ROMA – Berlusconi, bollito o statista? Il videomessaggio di Berlusconi passerà alla storia anche per il lato divertente, comico prima, durante e dopo l’intervento del Cav. In principio fu Crozza con il finto video-messaggio, seguito poi dal finto discorso di Travaglio, poi l’imitazione di Fiorello, le vignette di Vauro e Giannelli per concludere con le caricature su Twitter e le dichiarazioni di Michaela Biancofiore: “Berlusconi commovente. Grazie di esistere”.

Ecco le 10 cose più divertenti, in ordine sparso, sul videomessaggio di Berlusconi:

1 – Ballarò. Crozza-Berlusconi e il videomessaggio: “Mi sento come la Concordia, se qualcuno tra 20 mesi vuole raddrizzarmi io gli regalo dudù”.

Guarda il video

2 – L’editoriale di Marco Travaglio, Lato B. e il finto testo un giorno prima del video-messaggio

“Cari italiani, ma soprattutto italiane – scrive Travaglio – mi vedo costretto un’altra volta a ricorrere allo strumento del videomessaggio, vincendo la mia proverbiale ritrosia all’apparire in pubblico, a causa della censura esercitata da vent’anni nei miei confronti dai media”.

Leggi l’editoriale

3 – L’imitazione di Fiorello: “Sono incazzato: cambierà persino il nome al mio allenatore, da Allegri a Incazzato! Sono così incazzato nero che la Kyenge ha preso le mie difese, e Bossi mi ha chiesto il permesso di soggiorno!”

Guarda il video

4 – Le dichiarazioni di Michaela Biancofiore: “Videomessaggio Berlusconi commovente, grazie di esistere”

Leggi tutte le dichiarazioni

5 – Il Buongiorno di Massimo Gramellini: “Non video più”. Leggi l’articolo

6 – La vignetta di Vauro. Gli è piaciuto talmente tanto che è la ventitreesima volta che se lo riguarda” dice un corazziere del Quirinale guardando Napolitano ipnotizzato dal videomessaggio di Berlusconi. Guarda la vignetta

7 – Marco Travaglio, “Videomessaggio Berlusconi, 1,3 balle al minuto…  parte la perfetta imitazione della mummia di Mao Tse-Tung ricomposta in un frizzante doppiopetto scuro…”

Leggi l’editoriale 

8 – Il mistero Daniele Capezzone, il ghost writer del discorso di Berlusconi. Per approfondire leggi qui

9 – Berlu-Mao e l’ironia di Twitter. Guarda tutte le foto

10 – La vignetta di Giannelli: “Papi, non c’è due senza tre”