Franz, l’antipolitico super tatuato candidato alla presidenza ceca (foto)

Pubblicato il 11 Gennaio 2013 11:22 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2013 11:24

PRAGA – Vladimir Franz, 53 anni, artista super tatuato dalla testa ai piedi, è candidato alla presidenza della Repubblica Ceca. L’11 e 12 gennaio i cechi si recheranno alle urne per votare il successore dell’euroscettico, Vaclav Klaus. Favorito è il socialdemocratico Milos Zeman, pronto a riportare la bandiera Ue al Castello di Praga in cambio di dimostrazioni concrete di solidarietà da parte di Bruxelles. Incalzato da Jan Fischer, matematico 62enne che nel 2009 guidò il governo tecnico dopo la caduta di Mirek Topolanek (quel Topolanek che abbiamo visto nudo nelle foto di Villa Certosa, per intenderci).

Franz, per gli amici Avatar, l’antipolitico con la faccia tutta dipinta, potrebbe essere il candidato rivelazione di queste elezioni: accreditato al 10% potrebbe infatti costituire l’ago della bilancia al ballottaggio Zeman-Fischer. E’ una sorta di versione ceca di Beppe Grillo: non è un comico ma anche lui è un artista, pittore e raffinato compositore. Non riconosce autorità ai partiti tradizionali, è l’idolo dei più giovani, piace ad un elettorato abbastanza trasversale di delusi che hanno perso entusiasmo dopo l’ingresso in Ue e nella politica istituzionale.

Per il compositore il suo tatuaggio integrale è “l’espressione di una volontà libera e dell’immutabile decisione di essere me stesso”. L’inesperienza è un falso problema: “Chi sa comporre sinfonie – dice – può imparare anche a fare politica, questione di pratica”. Il mondo dell’arte, aggiunge, gli ha insegnato “a parlare in modo autentico”.

Franz, l'antipolitico super tatuato candidato alla presidenza ceca

Vladimir Franz (Foto Lapresse)