Wayne Mentessi ex fast-food dipendente: ha perso 146 kg – FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 novembre 2014 23:27 | Ultimo aggiornamento: 13 novembre 2014 23:29

LONDRA – “Mangiavo hamburger e patatine anche a colazione”. Wayne Mentessi, 33 anni, è un ex fast food dipendente: per colpa delle sue pessime abitudini alimentari era arrivato a pesare 241 kg. Ora però con 146 kg in meno ha ritrovato la sua serenità.

Wayne, manager della finanza a Londra, consumava cibo spazzatura almeno due volte al giorno. Mangiava solo da asporto e persino la sua colazione era a base di fritti.

L’insano rapporto con l’alimentazione è degenerato fin dalla sua tenera infanzia, quando perse la madre. Un dolore inconsolabile che ha compensato col cibo continuando a ingrassare oltremisura.

La svolta è arrivata qualche tempo fa quando un coagulo di sangue arrivò al polmone ma a causa della sua stazza fu costretto ad aspettare l’arrivo dell’ambulanza per obesi.

“Questo mi ha fatto capire – racconta Wayne – che il mio peso era un problema sia per gli altri che per me. E’ stato imbarazzante”.