New York, Hillary Clinton esce dall’ospedale per 15 minuti (foto)

Pubblicato il 2 Gennaio 2013 23:12 | Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2013 18:14

NEW YORK – Hillary Clinton, nella serata del 2 gennaio era stata vista uscire dal Presbiterian Hospital di New York dove è ricoverata dal 30 dicembre scorso per una sospetta trombosi. Il segretario di Stato Usa però, solo dopo solo una quindicina di minuti è stata vista nuovamente rientrare in un altro edificio dello stesso ospedale.Nbc, Cnn e Reuters avevano parlato apertamente di “dimissioni” ed avevano mostrato le immagini in cui si vedeva la Clinton accompagnata dal marito Bill, dalla figlia Chelsea e da diverse guardie della sicurezza, mentre saliva su un un minivan nero.

Il segretario di Stato è stato però poi vista rientrare solo dopo 15 minuti in un altro edificio del Columbia Presbyterian, l’ospedale in cui era stata ricoverata nei giorni scorsi per un trombo al cervello. A riportarlo è stato un twitter del Daily News.

Nelle immagini mostrate in tv, la si è comunque potuta vedere con indosso un cappotto nero e occhiali scuri mentre scendeva alcuni scalini con cautela, ma sorridente, e accanto a lei, rilassato e a sua volta sorridente, c’era l’ex presidente Bill Clinton. In mattinata, la portavoce del Dipartimento di Stato Victoria Nuland ha fatto saper che dall’ospedale la Clinton continua a lavorare e oggi ha parlato al telefono con il suo staff. Già da ieri 1 gennaio comunque i timori per la sua salute si sono attenuati quando è stato reso noto che il coagulo di sangue che il 30 dicembre ha causato il suo ricovero è situato tra il cervello e la parete del cranio, in una vena dietro l’orecchio destro, ma la situazione è sotto controllo e la paziente, hanno detto i suoi medici, ”sta facendo eccellenti progressi e siamo certi che avrà un pieno recupero”.

Da settimane Hillary Clinton è sotto stretto controllo medico, dopo che a metà dicembre, a causa di un virus intestinale, ha avuto uno svenimento e ha sbattuto la testa, riportando una commozione cerebrale. Il coagulo di sangue, individuato durante una risonanza magnetica, è una conseguenza di quella caduta. Secondo quanto hanno reso noto ieri i suoi medici, ”per sciogliere il coagulo, la sua equipe medica sta curando il Segretario di Stato con anticoagulanti. Sarà dimessa (dall’ospedale) quando sarà stabilita la dose di farmaci” necessaria.

Hillary Clinton lascia l’ospedale (foto Ap/LaPresse)