Zoomarine, gente appiccicata senza mascherine. Parco acquatico multato VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Agosto 2020 10:01 | Ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2020 10:01
Zoomarine, gente appiccicata senza mascherine. Parco acquatico multato VIDEO

Zoomarine, gente appiccicata senza mascherine. Parco acquatico multato VIDEO

Una folla di genitori e figli, tutti vicini e tutti senza mascherine. E’ polemica su Zoomarine, a Torvajanica (Pomezia). Multato e a rischio chiusura per il mancato rispetto delle norme anti-Covid.

Tutto nasce da una foto scattata sugli spalti lunedì 17 agosto durante lo show dei delfini a Zoomarine. Foto che ha fatto insorgere l’associazione Earth per i diritti degli animali. Che ha subito chiesto severi controlli ai vigili di Pomezia. 

E così, dopo la multa, l’amministratore delegato di Zoomarine, Renato Lenzi, precisa che “vengono rispettate le normative vigenti come struttura all’aperto e sono stati superati tutti i controlli”. Poi annuncia che ci saràmaggior attenzione.

“Siete pregati di sedervi solo nei posti assegnati e a rispettare il distanziamento sociale”, dicono ora gli altoparlanti all’inizio di ogni spettacolo.

La denuncia di Earth

“Abbiamo ricevuto tante segnalazioni sulla situazione senza controllo che si è venuta a creare durante gli spettacoli di Zoomarine, con gli spettatori seduti vicinissimi l’uno all’altro e senza mascherina in barba ad ogni precauzione e ai DPCM emanati dal Governo. Ci siamo attivati segnalando tale situazione via pec alla polizia locale di Pomezia e chiedendo controlli”.

Così comincia un post dell’associazione per i diritti degli animali Earth che su Fb denuncia, postando anche la foto scattata da un gruppo di mamme.

“Non amiamo gli spettacoli di Zoomarine che prevedono l’utilizzo di delfini e pinguini” spiega Valentina Coppola, presidente di Earth “ma finché si muovono a norma di leggi (che vanno sicuramente cambiate) non abbiamo nulla da ridire, ora le foto ricevute ci confermano nella nostra convinzione che chi non rispetta la salute è indifferente sia a quella umana che a quella animale”. (Fonti Corriere della Sera e YouTube).