“Berlusconi rovescia la frittata, italiani non abbocchino”: Letta viaTwitter

Pubblicato il 29 settembre 2013 10:04 | Ultimo aggiornamento: 29 settembre 2013 10:04
"Berlusconi rovescia la frittata, italiani non abbocchino": Letta viaTwitter

Berlusconi. Può un uomo così non rovesciare la frittata?

“Berlusconi rovescia la frittata, gli italiani non abbocchino”:

Enrico Letta su Twitter dopo due drammatiche telefonate, da Angelino Alfano e a Giorgio Napolitano.

Riferisce Alberto Gentili sul Messaggero di Roma:

“Letta ha visto rosso quando ha sentito Berlusconi addossare la colpa dell’aumento dell’Iva al governo. «Sono menzogne», è sbottato, «come potevo fare una manovra da 3 miliardi senza garanzie di continuità nell’azione di Governo e Parlamento?! Mi dicessero come»”.

La notizia delle dimissioni dei ministri Pdl,

“poco prima che a metà pomeriggio uscisse il comunicato di Berlusconi, è stato Alfano con una telefonata. «Era imbarazzato, quasi balbettava», raccontano” dal campo Letta.

Letta avrebbe replicato ad Afano:

«Siete degli irresponsabili, state compiendo un gesto senza precedenti. E’ la prima volta, un intero Paese è costretto a piegarsi agli interessi personali e giudiziari di una sola persona».

Chiuso con Alfano, Letta telefeonato al capo dello Stato Giorgio  Napolitano, che era a Napoli:

“«Stupito», «preoccupato», «indignato», così è stato descritto il Presidente che in questi mesi ha definito «fatale» una crisi”.