La speranza è il doping dei poveri

Pubblicato il 26 agosto 2012 6:30 | Ultimo aggiornamento: 25 agosto 2012 13:10

“Quanto si può continuare a credere in uno sport, parlo in generale, che chiede agli atleti di correre più veloci e di essere più forti? […] La credibilità del ciclismo, se ancora esiste, prende un’altra pesante botta. Ha ragione David Millar, dopato e pentito: “Alle imprese incredibili non si deve credere”. Si spera sempre che le cose cambino in meglio, invece no. La speranza è il doping dei poveri”.

Gianni Mura su Lance Armstrong, La Repubblica, 26 Agosto 2012

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other