Margherita Hack: “Le conquiste sociali fatte sotto il fascismo oggi ce le sogniamo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 marzo 2013 6:10 | Ultimo aggiornamento: 26 marzo 2013 17:30
Margherita Hack: “Le conquiste sociali fatte sotto il fascismo oggi ce le sogniamo”

Margherita Hack (LaPresse)

“Le dirò, le conquiste sociali fatte sotto il fascismo oggi ce le sogniamo, il che è tutto dire. Non si trattava solo dei treni in orario. Assegni familiari per i figli a carico, borse di studio per dare opportunità anche ai meno abbienti, bonifiche dei territori, edilizia sociale. Questo perché solo dieci anni prima Mussolini era in realtà un socialista marxista e massimalista che si portò con sé il senso del sociale, del popolo. Le dirò, in un certo senso il fascismo modernizzò il paese. Nei confronti del nazismo fu dittatura all’acqua di rose: se Mussolini non avesse firmato le infamanti leggi razziali, sarebbe morto di morte naturale come Franco. Resta una dittatura, ma anche espressione d’italianità. Bisognerebbe fare un’analisi meno ideologica su questo”.

Margherita Hack, astrofisica, comunista più volte in lista con il Pdci, candidata alle ultime elezioni politiche con “Democrazia Atea”, intervistata da Barricate.net, Marzo 2013.