Il vangelo secondo Gianroberto Casaleggio: guerra mondiale, dittature e democrazie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Luglio 2013 6:00 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2013 14:36
Il vangelo secondo Gianroberto Casaleggio: guerra mondiale, dittature e democrazie

Gianroberto Casaleggio (LaPresse)

“Comunque che in futuro sia possibile una guerra mondiale — che non auspico — per le risorse come il gas, l’acqua e il petrolio, non sono certo l’unico a dirlo, e un governo mondiale con forti autonomie nazionali può essere nell’ordine delle cose […]

La Rete rende possibili due estremi: la democrazia diretta con la partecipazione collettiva e l’accesso a un’informazione non mediata, oppure una neo-dittatura orwelliana in cui si crede di conoscere la verità e di essere liberi, mentre si ubbidisce inconsapevolmente a regole dettate da un’organizzazione superiore. Può essere che si affermino entrambi. Certo, è molto più probabile che il controllo totale dell’informazione e l’utilizzo dei profili personali dei cittadini relativi a qualunque aspetto della loro vita avvenga nei Paesi dittatoriali o semi dittatoriali e che la democrazia diretta si sviluppi nelle democrazie occidentali e che queste aree in futuro confliggano”.

Gianroberto Casaleggio intervistato da Serena Danna, Corriere della Sera, inserto La Lettura, 23 giugno 2013.