Aidaa a Salvini: “Vieti la macellazione islamica alla Festa del Sacrificio”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 agosto 2018 11:14 | Ultimo aggiornamento: 21 agosto 2018 11:14
Islam, Aidaa a Salvini: "Vieti la macellazione islamica per sgozzamento senza stordimento"

Islam, Aidaa a Salvini: “Vieti la macellazione islamica per sgozzamento senza stordimento” (Foto Ansa)

MILANO – Il presidente nazionale di AIDAA (Associazione per la difesa degli animali e dell’ambiente) Lorenzo Croce lancia un appello al ministro degli interni, Matteo Salvini [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] perché nella giornata di mercoledì 23 agosto sia vietata la pratica della macellazione islamica che in occasione della festa del Sacrificio riguarderà circa mezzo milione di animali in Italia che saranno ammazzati attraverso lo sgozzamento senza stordimento. 

“Questo vuole dire che questi animali saranno lasciati morire tra atroci sofferenze a mente sana mentre il sangue gli sgorga copioso fino al raggiungimento della morte dopo una serie di convulsioni”, spiega Croce in un comunicato.

“Di tutti questi animali circa 120.000 saranno uccisi in Lombardia e si pensa che almeno un terzo di queste macellazioni avverranno nelle case private, trattandosi quindi di macellazioni abusive, prosegue Croce. In Italia i musulmani interessati da questa festa sono circa un milione e mezzo di cui quasi 400.000 risiedono nella sola Lombardia”.

Croce chiede a Salvini di intensificare i controlli per questa festa al fine di evitare le macellazioni abusive, ma di mettere in cantiere già dal prossimo anno una legge che vieti questa “macellazione cruenta e sofferente per migliaia di animali in particolare qui da noi sono interessati ovini e caprini”.