Animali “di tutti i tipi” ammessi nei ristoranti: la nuova legge del Portogallo

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 febbraio 2018 19:13 | Ultimo aggiornamento: 18 febbraio 2018 19:13
In Portogallo una nuova legge ammette gli animali in tutti i ristoranti

(Foto di repertorio)

LISBONA – In Portogallo una nuova legge apre le porte dei ristoranti a tutti i tipi di animali: saranno i gestori a decidere quali far entrare. I proprietari temono liti. La notizia arriva da Giovanni Valentini, giornalista e scrittore, ex direttore dell’Espresso ed ex vicedirettore di Repubblica. 

In un tweet Valentini pubblica la prima pagina del quotidiano portoghese Publico, che riporta la notizia della legge che aprirà le porte dei ristoranti agli animali, e non solo ai cani, ma a “tutti i tipi di animali”, in base alle decisioni dei gestori dei locali.

Una situazione diversa da quella italiana, dove fino ad oggi solo i cani sono ammessi in molti ristoranti, ma nemmeno tutti. La legge, del resto, anche in Italia lascia ai gestori l’ultima parola. A parte i luoghi in cui si preparano, manipolano, trattano o conservano gli alimenti, come cucine dei locali o supermercati (ma anche qui non tutti), i cani sono ammessi nelle sale dei ristoranti.

Un caso a sé è quello del Comune di Torino, che ha stabilito l’obbligo per i gestori dei locali aperti al pubblico di ammettere i cani accompagnati dal padrone, “salvo documentate motivazioni igienico-sanitarie, comunicate dal responsabile della struttura tramite l’affissione di apposito cartello esposto in modo visibile all’ingresso e previa comunicazione scritta all’Ufficio tutela animali”.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other