Australia, migliaia di pipistrelli muoiono bolliti vivi dal caldo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 gennaio 2018 14:12 | Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2018 14:12
pipistrelli-australia

Australia, migliaia di pipistrelli muoiono bolliti vivi dal caldo

SYDNEY – Sono migliaia i pipistrelli che muoiono bolliti vivi dal caldo in Australia. Una moria di “volpi volanti”, come sono ribattezzati questi chirotteri per via delle dimensioni e della pelliccia rossa intorno al collo, che non è passata inosservata. Le temperature massime in Australia hanno superato i 47 gradi e nella sola colonia di Campbelltown, a circa 50 chilometri da Sydney, ne sono morti oltre 400 esemplari.

Fulvio Cerutti sul quotidiano La Stampa scrive che mentre in Florida le  iguane stecchite dal gelo cadono dagli alberi e gli alligatori sopravvivono col muso fuori dalle lagune ghiacciate, in Australia dal cielo “piovono” morti i pipistrelli della frutta a causa del caldo estivo da record, con temperature che non si registravano ormai dal 1939. I pipistrelli non riescono a trovare posti dove proteggersi dal caldo e così muoiono bolliti vivi a migliaia:

“Questi animali si sono adattati al clima australiano, ma non sono in grado di gestire temperature superiori ai 40°. Mentre gli esemplari adulti cercavano refrigerio vicino a un torrente, i loro cuccioli sono rimasti appesi agli alberi senza “strumenti” per difendersi dal calore. «Non ho mai visto nulla di simile prima» racconta Cate Ryan, una delle volontarie di un’associazione animalista che ha assistito a questo triste fenomeno. Si calcola che siano migliaia gli esemplari morti in questi giorni. In alcuni casi intere colonie. Più di 30 mila volpi volanti erano morte in tutta l’Australia durante le ondate di calore tra il 1994 e il 2008. Nel Queensland circa 100mila erano morte durante un’ondata di caldo nel 2014.

Un problema particolarmente grave sia per il numero per il ruolo che hanno: attualmente si calcola l’esistenza di circa 400mila esemplari, molti meno rispetto ai 560mila esistenti nel 1989. Per questo sono state catalogate come “vulnerabili” rispetto alla lista rossa delle animali a rischio estinzione. E la loro esistenza è particolarmente importante per l’ecosistema: le volpi volanti, che vivono principalmente nei boschi e nelle paludi della costa orientale dell’Australia, sono molto utili per l’impollinazione e per il trasporto dei semi”.