Benevento, troppi piccioni: il sindaco Mastella vieta di dar loro da mangiare (ma anche a cani e gatti)

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Settembre 2019 16:26 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2019 16:26
Piccioni

(Foto Ansa)

BENEVENTO – Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, dirama il divieto di dare da mangiare ai piccioni: “Sono troppi, portano rischi per la salute e causano danni ai monumenti”.

L’ordinanza è stata emanata la mattina di giovedì 5 settembre per contrastare “l’aumento delle colonie di colombi e piccioni”. Prevede non solo il divieto di dar da mangiare agli uccelli, lasciando mangimi e granaglie sul suolo pubblico e privato, ma anche di nutrire cani e gatti randagi, lasciando sul suolo pubblico scarti e avanzi alimentari.

Nello stesso provvedimento si prevede inoltre che i proprietari di edifici devono mantenere pulite da guano e carcasse di uccelli le arre private di loro pertinenza

Non solo: viene stilato anche un breve elenco delle misure che questi proprietari devono mettere in pratica: “provvedere alla chiusura delle piccole cavità atte alla sosta e nidificazione di colombi e piccioni; schermare con adeguate reti a maglia sottile ogni accesso ai fabbricati ove nidifichino o possano nidificare colombi e piccioni; installare, compatibilmente con la normativa di edilizia urbanistica, dissuasori sui punti di posa onde impedire lo stazionamento di colombi e piccioni”.

L’ordinanza si sarebbe resa necessaria in seguito all’aumento “esponenziale” delle colonie di colombi e piccioni, soprattutto nel centro storico della città. Nel provvedimento si parla esplicitamente di “elevato rischio di trasmissione all’uomo, direttamente e per tramite degli animali domestici, di malattie infettive e parassitarie”.

Fonte: Comune di Benevento