Brescia, impianto areazione rotto: 10mila galline ovaiole morte per il caldo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Agosto 2019 14:59 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2019 15:42
Galline morte di caldo

Galline (Foto archivio ANSA)

BRESCIA – Oltre 10mila galline sono morte per il caldo eccessivo nell’allevamento dove si era rotto l’impianto di areazione. Gli esemplari di ovaiole sono morte per asfissia in un’azienda agricola della Franciacorta, nella provincia di Brescia.

Secondo una prima ricostruzione, il malfunzionamento dell’impianto di areazione del pollaio ha portato un innalzamento delle temperature e le povere galline sono state sterminate. Il titolare dell’allevamento ora è indagato a piede libero, dato che l’azienda agricola era sprovvista di un opportuno sistema d’allarme, che è obbligatorio per legge, per segnalare proprio eventuali malfunzionamenti del sistema di areazione dei capannoni.

L’accusa nei confronti dell’allevatore è di uccisione di animali. I carabinieri forestali lo hanno inoltre multato, con un verbale da oltre 3mila euro. (Fonte ANSA)