Camogli, tentano di salvare un capriolo: l’animale scappa e muore infilzato VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Aprile 2020 15:39 | Ultimo aggiornamento: 16 Aprile 2020 16:15
cerbiatto infilzato camogli

Camogli, tentano di salvare un cerbiatto: l’animale scappa e muore infilzato

ROMA – Un capriolo è morto a Camogli in provincia di Genova, durante un tentativo di farsi un bagno. L’animale si era spinto fino in mare non vedendo attorno a sé persone ferme nelle loro case a causa della pandemia da coronavirus.

La decisione di scendere dalle alture gli è però costata la vita. All’arrivo degli agenti della vigilanza regionale, del capriolo non c’era più traccia. Si tratta infatti di un animale molto emotivo, spiega Genova Today, che quindi ha tentato una fuga provando a saltare un cancello con le punte di ferro. Durante il salto però, l’animale è rimasto infilzato.

Prima di saltare, il capriolo ha iniziato a correre disperatamente in ogni direzione sino a restare infilzato nel tentativo di saltare la cancellata procurandosi ferite a una zampa e alla gola. Ricoverato nella clinica dell’Enpa di Campomorone, il veterinario ha posto fine alle sue sofferenze.

Si tratta dell’ultimo episodio di animali che si riappropriano degli spazi lasciati liberi dagli umani costretti a stare a casa. A notare questo aspetto della pandemia da Covid-19 era stata nelle settimane scorse anche Sharon Stone in un post su Instragram che fece discutere: “Mentre in Italia si attraversa la quarantena per il Coronavirus, i cigni appaiono nei canali di Venezia, e i delfini nuotano giocosamente” ha scritto Sharon Stone.

L’attrice ha proseguito: “La Natura ha semplicemente premuto il tasto reset nelle tutt’a un tratto chiare acque dei canali di Venezia e al largo di un’Italia rinchiusa. Immaginate se tutti noi venissimo messi da parte, cosa potrebbe diventare il nostro pianeta al di là dei nostri sogni più selvaggi? Basterebbe che l’intero pianeta lavorasse da casa per una settimana al mese” (fonte: Genova Today, Il Secolo XIX).