Coronavirus, a Pomeriggio 5 “candeggina per disinfettare zampe cani”. Veterinari in rivolta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Marzo 2020 10:18 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2020 10:18
Coronavirus, a Pomeriggio 5 "candeggina per disinfettare zampe cani". Veterinari in rivolta

Coronavirus, a Pomeriggio 5 “candeggina per disinfettare zampe cani”. Veterinari in rivolta (foto ANSA)

ROMA – Ha scatenato non poche polemiche l’intervista al veterinario Enrico Zibellini andata in onda a Pomeriggio 5 giovedì 26 marzo, dove il dottore ha spiegato che, in questo periodo di emergenza da coronavirus, per pulire le zampe dei propri cani di ritorno da una passeggiata si può usare anche “della candeggina ma molto diluita”.

“Basta una normale detersione e disinfezione delle zampe stando attenti ai polpastrelli per non irritarli quindi usando materiali disinfettanti molto diluiti a base di clorexidina o banalmente con della candeggina ma molto diluita e tamponare poi le zampe. Per il muso, invece, è meglio stare attenti a parti delicate come occhi e mucose perché tutti i detergenti sono molto irritanti”.

La reazione dei veterinari d’Italia al rimedio: “Non usatela”

Un rimedio che ha scatenato i commenti sui social e le ire dei veterinari d’Italia. Ad intervenire sulla questione per fare chiarezza è stato il Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della provincia di Savona Luca Robutti intervistato da La Stampa.

“La candeggina non va assolutamente usata neanche diluita.  Si rischia di fare dei danni anche molto seri. I cuscinetti nelle zampe sono molto sensibili, si potrebbero generare abrasioni o anche effetti peggiori qualora ad esempio l’animale poi si leccasse le parti trattate. Sul muso ancora più risolutamente no. Tra gli effetti nocivi potrebbe portare a vomito, erosioni della mucosa, del naso e delle labbra”.

Il veterinario ha inoltre precisato che la probabilità che le zampe del cane trattengano il coronavirus è abbastanza contenuta, visto che il virus è molto debole esposto ad un ambiente esterno.

“La possibilità che capiti un passaggio dalle zampe alla casa e infine all’uomo è altamente improbabile. Se proprio si ha la necessità di pulire la zampe del proprio cane si possono usare acqua e un poco di sapone neutro sciacquando accuratamente. In commercio, anche se in questi giorni può essere più difficile reperirle, esistono anche salviette e detergenti appositi a base di clorexidina sicuri e certificati”. (fonti POMERIGGIO 5, LA STAMPA)

 

 

In questo articolo parliamo anche di: