Cane resta tutta la notte accanto al corpo del padrone morto a 38 anni per cause naturali

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Giugno 2021 19:26 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2021 21:07
un cane, foto ansa

Muore a 38 anni per cause naturali: il suo cane resta accanto al corpo per tutta la notte (foto Ansa)

Cane resta tutta la notte a vegliare il corpo del padrone morto a 38 anni per cause naturali. L’uomo, un operaio di San Giustino in provincia di Perugia, è stato stroncato da un malore durante la notte tra domenica e lunedì. Il suo amato cane è rimasto accanto al corpo e lo ha vegliato per tutta la notte, fino all’arrivo dei soccorritori il giorno dopo.

Rosario Scalzi, questo il nome dell’operaio morto, come hanno verificato gli accertamenti successivi è deceduto per cause naturali. Il suo corpo è stato già messo a disposizione della famiglia che potrà organizzare i suoi funerali. 

Muore per cause naturali, il cane lo veglia tutta la notte 

Rosario era dipendente alla Cmc di Città di Castello. Lunedì non si è presentato sul posto di lavoro e non ha risposto al cellulare. Lo zio viene allertato e si precipita nell’abitazione del nipote. Da una finestra nota il nipote riverso a terra vicino al letto. Al suo fianco, il cane che sta vegliando il corpo. Come racconta La Nazione, “a questo punto l’uomo entra in casa, cerca di rianimare il trentottenne, allerta il 118 ma i sanitari, al loro arrivo, non fanno altro che constatare il decesso del giovane”.

Rosario Scalzi era originario di Catanzaro. Da una quindicina di anni risiedeva in Umbria. I colleghi di lavoro e gli amici ancora increduli rispetto a quanto avvenuto. “Rosario era una persona perbene, benvoluto da tutti. Ci mancherà”.

Dopo un breve saluto nella camera mortuaria dell’ospedale di Città di Castello, il feretro è stato portato in Calabria dove vive la mamma del trentottenne.Qui verranno celebrati i suoi funerali.