Cani in spiaggia, le info per i proprietari e il telefono amico Aidaa

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 giugno 2018 11:54 | Ultimo aggiornamento: 19 giugno 2018 11:55
Cani in spiaggia, le info per i proprietari e il telefono amico Aidaa

Cani in spiaggia, le info per i proprietari e il telefono amico Aidaa (Foto Ansa)

ROMA – Torna anche quest’anno l’operazione Libero cane in libera spiaggia, l’iniziativa di consulenza per tutelare  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] i proprietari dei cani che decidono di portare il proprio animale in spiaggia durante il periodo delle vacanze.

Quest’anno, a differenza del passato, il servizio di consulenza si limita alla gestione delle situazioni a rischio e prevede due diversi tipi di consulenza, la prima telefonica, attraverso il telefono amico al numero 3479269949 al quale è possibile rivolgersi da oggi fino al 30 settembre tutti i giorni sabato e domeniche compresi dalle 9 alle 20. Inoltre è possibile avvalersi anche del servizio online che però è riservato ai soci ed ai nuovi soci dell’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente (il costo della tessera è di 20 euro) e permette di avere una consulenza diretta online fino alla presentazione dell’eventuale ricorso.

Non saranno invece date informazioni sulle spiagge che accettano o meno i cani in quanto la mappatura delle medesime è di fatto impossibile a fronte dell’esistenza di oltre 6.000 ordinanze comunali, regionali e delle capitanerie di porto, che regolano accessi e divieti.

Nella regione Sicilia Aidaa ha quest’anno per la prima volta sperimentato il progetto prevenzione a favore dei cani in spiaggia, infatti la responsabile regionale dell’associazione dottoressa Cetty Tripoli nei giorni scorsi ha inviato una mail a tutti gli oltre 200 comuni costieri dell’isola specificando ai sindaci quelli che sono i dettami della legge regionale in merito ai diritti di avere spazi predisposti in ogni Comune per i bagnanti con i cani al seguito, questo permetterà in caso di multa o di allontanamento di avere una base su cui far ricorso qualora il comune non adempia agli obblighi di legge per la costituzione delle apposite spiagge.

La prima multa di cui si ha notizia in questa estate 2018 riguarda un cane bassotto che stava al guinzaglio sullo sdraio in una spiaggia libera di Lido Adriano, la malcapitata proprietaria del cane è stata multata dalla polizia locale con un verbale di 200 euro, nonostante non vi siano le segnaletiche regolari. La donna si è rivolta al servizio AIDAA che la seguirà in questa prima disavventura estiva.