Comportamenti dei gatti: come interpretarli, che cosa ci vogliono dire

di Veronica Segantini
Pubblicato il 3 novembre 2017 15:26 | Ultimo aggiornamento: 3 novembre 2017 15:26
comportamenti-gatti

Comportamenti dei gatti: come interpretarli, che cosa ci vogliono dire

I gatti non parlano, certo, ma hanno un loro modo per farsi capire, e anche bene. Non solo con i miagolii, modulati apposta per comunicare con gli umani, ma anche attraverso gesti e comportamenti con un significato profondo. E se è vero che ogni gatto comunica e agisce nel proprio modo, ci sono alcuni atteggiamenti che hanno un significato univoco. Vediamoli insieme.

SI STROFINA CONTRO LE GAMBE DELLE PERSONE – Con questo comportamento il micio dà il suo benvenuto, a suo modo ci saluto. Ma naturalmente questo gesto ha anche un significato più profondo: è un modo per sentire l’odore e per marchiare a sua volta l’umano con il suo.

“FA LA PASTA” – Si tratta di un altro gesto dal significato antico. Si tratta, infatti, di un comportamento infantile, che i cuccioli fanno sulle mammelle della loro mamma per succhiare il latte. I gatti, soprattutto se sono stati abbandonati dalla loro mamma, tendono a ripetere questo gesto anche da adulti.

SOFFIA – Quando il gatto soffia significa che si sente in una situazione di pericolo ed è pronto a tirar fuori la propria aggressività. Il micio, a modo suo, vuole dare l’impressione al “nemico” di essere pericoloso, magari proprio come un serpente.

MUOVE LA CODA – A differenza del cane, il cui scondinzolio è un segno di gioia, nel gatto il movimento della coda significa che l’animale è pensieroso, indeciso sul da farsi, magari attratto da due cose allo stesso tempo.

ARCUA LA SCHIENA – Come per il soffio, anche arcuare la schiena e drizzare il pelo è un modo, per il micio, di mostrarsi più “grosso” e pericoloso di quel che si è in realtà. Di fronte ad un “nemico”, il gatto cerca di mostrarsi spaventoso.

SI METTE NEI POSTI ALTI – Un po’ come le tigri ed i grossi felini, anche il gatto ama tenere sotto controllo il proprio territorio e stare in un posto che gli assicuri tranquillità, al riparo da eventuali pericoli. Una posizione elevata gli consente di sentirsi più sicuro.

SI FA LE UNGHIE – Graffiare mobili e tappeti non è solo un modo di affilarsi le unghie, ma anche un modo per lasciare il proprio odore e marchiare il territorio. Se poi sa che è un comportamento proibito, il gatto potrà farlo anche per attirare la vostra attenzione. Un piccolo dispetto se si sente trascurato, insomma.